Web Analytics Made Easy - StatCounter

Il massaggio combatte l’Insonnia

Pubblicato 07-01-2019 su Massaggi e tecniche

Studi scientifici hanno rilevato una significativa riduzione dei disturbi del sonno dopo ripetuti trattamenti.

Il massaggio combatte l’Insonnia

Tutti sappiamo quanto il sonno sia essenziale per la salute. Durante le ore di riposo si attivano tutti i processi di autoguarigione dell’organismo. Il massaggio possiede tutte le potenzialità per essere un rimedio naturale contro l’insonnia. A dirlo è la ricerca scientifica. Recenti studi riconoscono al massaggio la potenzialità di generare evidenti benefici contro l’insonnia.

Un primo riconoscibile beneficio è riscontrabile:

  • dall’effettiva riduzione dello stress psicofisico,
  • dalla sensazione di rilassamento generale ottenuta dal massaggio,
  • dalla liberazione da emozioni particolarmente negative, lasciandole andare.

Il Dr. Tiffany Field, direttore del Touch Research Institute  presso l’Università di Miami School of Medicine riconosce al massaggio l’efficacia di aumentare il sonno profondo in quanto stimola la naturale produzione di serotonina così fondamentale per la regolazione del sonno.

Tra gli studi sull’effetto dello stress sul sonno ricordiamo quelli sull’insonnia causata da stress post-traumatico. Molti di noi, non conta l’età, possono aver vissuto o assistito a un evento traumatico. In quel momento si sono memorizzate sensazioni di stress e di allarme per la nostra integrità fisica o per la vita propria o di altre persone. Esperienze come un terremoto, un incidente in auto, una minaccia da parte di una persona… Le memorie di questi eventi permangono a livello inconscio come ricordi, emozioni e sensazioni e possono creare vari tipi di disturbi.

RAM, una no-profit che svolge attività di ricerca e di analisi, nell’ottobre del 2015 ha pubblicato uno studio sullo stress cronico associato al sonno nelle donne di mezza età:

Lo stress cronico è potenzialmente associato a disturbi del sonno nelle donne di mezza età, anche dopo aver ridotto lo stress acuto nel momento di addormentarsi ed ad altri fattori noti nel provocare disturbi al sonno. Questi risultati sono coerenti con gli attuali modelli di stress e sottolineano l’effetto cumulativo di fattori di stress sulla salute nel corso della vita.

Nel suo articolo, ”Come la manipolazione dei tessuti molli può contribuire a dormire bene di notte” (Massage Magazine, Agosto 2015), Romano Torgovitsky, Ph.D., scrisse:

Molti degli effetti di rilassamento del massaggio sono suscettibili di essere mediati dal nervo vago, (così scrisse) Tiffany Field, Ph.D., direttore del Touch Research Institute (TRI), presso l’Università di Miami School of Medicine, in Florida.“

Torgovitsky disse che Field gli aveva detto: ”Il nervo vago è un importante nervo parasimpatico che invia segnali efferenti di relax agli organi più vitali …, stimolando i recettori di pressione in varie parti del corpo, invia segnali al nervo vago nel cervello, [tale attivazione] del nervo vago abbassa la frequenza cardiaca, riduce la pressione sanguigna, aumenta la motilità gastrica e rilassa i muscoli del viso e la voce.“

Numerosi studi condotti da Field e colleghi dimostrano che il massaggio riduce i livelli di ormoni dello stress come il cortisolo “, ha continuato Torgovitsky. ” TRI non ha condotto una ricerca specifica sul massaggio ed il dormire; tuttavia, il cortisolo può aumentare l’eccitazione e la veglia, e interferire con il sonno profondo “. (Tratto da Massage Magazine)

Il massaggio può offrire, oltre a quanto detto, un significativo aiuto alla soluzione dei problemi di insonnia se l’operatore professionista interviene con delle manualità specifiche, per ritmo, velocità, ripetitività e dolcezza. Tali manovre vengono riconosciute dai recettori del sistema nervoso come un invito al rilassamento, al torpore del sonno. Esse vanno a toccare la sfera emotiva del Profondo favorendo un sereno e fiducioso abbandono, come quando da piccoli ci addormentavamo cullati tra le braccia dei nostri genitori.

Non solo, il massaggio, quando viene praticato con una certa regolarità, “allena” il cervello a staccare la spina, a lasciarsi andare, a cedere il proprio dominio lasciando il controllo al mente inconscia. Il massaggio eseguito in posizione distesa educa il cervello ad associare tale posizione al sonno riposante e rienergetizzante.

Quando ricevete un massaggio, chiudete gli occhi, rilassatevi! Non ascoltate i pensieri della mente, spegnete il cervello razionale col vostro telecomando interiore e accendete le emozioni, le sensazioni, le immagini… Lasciatevi condurre nel mondo dei sogni, trasportati dal potere terapico della musica e dalla luce tenue e rilassante.

168 Visite

Redazione MsM

Milano Social Massage