Web Analytics Made Easy - StatCounter

Il decalogo del buon cliente

Pubblicato 26-02-2018 su Bon ton

Ecco un elenco di 10 tipologie di clienti "fastidiosi" descritti dai vari centri massaggi e massaggiatrici.

Il decalogo del buon cliente

Abbiamo raccolto le voci di diverse massaggiatrici e stilato un decalogo delle loro principali lamentele.

1. Tirapacchi

Al primo posto ci sono i tirapacchi, ovvero le persone che prendono appuntamento e che poi non si presentano, naturalmente non avvisando del fatto che non verranno. Alcuni "clienti" prendono appuntamento tanto per prenderlo, non curanti che dall'altra parte ci sono persone che lavorano e come in tutti i lavori deve gestire gli appuntamenti. 

2. Perditempo

Al secondo posto abbiamo i perditempo, ovvero quelli che al telefono, con messaggi o email chiedono un milione di informazioni senza però concludere con un appuntamento. Richieste di delucidazioni infinite, miriade di messaggi tanto per perdere tempo appunto.

3. Perversi

Al terzo posto abbiamo i perversi, ovvero coloro che esprimono nei confronti delle massaggiatrici le più disparate richieste. Forse comprendere che si sta contattando una massaggiatrice e non una escort è difficile per qualche utente. Quindi cari utenti, riflettete prima di fare domande assurde.

4. Ignoranti

Al quarto posto abbiamo gli ignoranti, ovvero le persone che non conoscendo la differenza tra un bodymassage, un tantra o un'altra tipologia di massaggio si lamenta del trattamento ricevuto o delle sue modalità di esecuzione (talvolta anche per colpa di finte massaggiatrici che per prime fanno un minestrone delle varie tecniche).

5. Taccagni

Al quinto posto abbiamo i taccagni, ovvero quelle persone restie a spendere cercano di contrattare con la massaggiatrice come se fossero al mercato. Frasi come "sei cara", "in quell'altro centro spendo X", "ti offro Y" sono tra le più gettonate dai taccagni. Chiedere il costo di un trattamento è più che lecito, così come è corretto chiedere delucidazioni. Trattare il prezzo o fare polemiche non serve a nulla.

6. Indecisi

Al sesto posto abbiamo gli indecisi, ovvero quelle persone che non sono convinte neppure se vogliono veramente farsi massaggiare. Le loro conversazioni finiscono con un "ti faccio sapere" e poi svaniscono nel nulla. Se non sei sicuro basta dirlo... no?

7. Guardoni

Al settimo posto abbiamo i guardoni, ovvero i cacciatori di foto. Non esiste annuncio che non abbia foto (o quasi) ma ciò nonostante tantissimi continuano a fare domande come "mi mandi qualche foto?". Magari le vogliono stampare per poi incorniciarle ed appendere.

8. Anonimi

All'ottavo posto abbiamo gli anonimi, ovvero coloro contattano i centri usando l'apposita funzione di inibizione dell'id chiamante oppure semplicemente antepondendo il codice #31# prima del numero. Ormai le chiamate anonime non esistono più viste le miriade di servizi in circolazione. Perchè allora non rispettare quanto indicato dal centro, ovvero "No a chiamate anonime"?

9. Feticisti

Al nono posto abbiamo i feticisti. Nulla quaestio su questa preferenza sessuale. Resta il fatto che spesso e volentieri questa categoria di utenti chiede trattamenti tipo "leccate di piedi" per non parlare di altro... Questa potrebbe intendersi come una sottocategoria del punto 3, però vista la predominante abbiamo deciso di inserirla come categoria a sé stante.

10. Curiosoni

Al decimo posto abbiamo i curiosoni. Chi sono i curiosoni? I curiosoni sono quelli che prendono appuntamento ma solo per salutarti e, cogliendo l'occasione, vederti. Sono curiosi di vedere dal vivo un po' come San Tommaso che non ci crede se non ci mette il naso. Anche questa categoria potrebbe essere integrata tra i perditempo, però sono una specie a parte.

Redazione MsM

Milano Social Massage