Web Analytics Made Easy - StatCounter

Riflessologia plantare

Pubblicato 18-01-2019 su Massaggi e tecniche

La Riflessologia plantare è un massaggio specifico che viene praticato sulla pianta dei piedi e che, attraverso movimenti precisi, è in grado di innescare una lunga serie di reazioni benefiche che si diffondono in tutto il corpo.

Riflessologia plantare

Il massaggio che viene effettuato sulla pianta dei piedi prende il nome di Riflessologia plantare, questo trattamento terapeutico consiste in una serie di movimenti e pressioni che vengono praticare su zone specifiche della pianta del piede dei pazienti esclusivamente da terapeuti esperti e competenti, che proprio attraverso queste semplici manovre, riescono a intervenire su una lunga serie di disturbi organici. La Riflessologia plantare svolge un’azione sia preventiva sia di intervento attivo volto, in primis, a ristabilire equilibri che a causa di patologie o altri disturbi, sono stati alterati generando nei pazienti uno stato di insofferenza.

La Riflessologia plantare agisce su tutto il corpo attraverso la stimolazione di un’unica zona, la pianta dei piedi per l’appunto, qui infatti si trovano molti recettori periferici che quando vengono attivati attraverso il massaggio, innescano un’automatica risposta sia organica sia motoria. Durante il trattamento di Riflessologia plantare, insieme con il coinvolgimento organico e motorio, si attiva un particolare processo secretorio nel corpo che agisce soprattutto sul cervello e sul midollo spinale, è da qui poi che il cervello, il centro di comando dell’organismo, invia stimoli precisi agli organi, ai muscoli e alle ghiandole determinando il loro corretto funzionamento. La Riflessologia plantare si colloca per queste ragioni fra le terapie preferite dai pazienti per il ristabilimento generale degli equilibri organici, perché dunque attraverso delle semplici, e anche piacevoli, stimolazioni e manipolazioni, è in grado di migliorare tantissime funzioni dell’organismo.

La Riflessologia plantare, come si è anticipato, consiste in un semplice massaggio localizzato nella pianta dei piedi, la particolarità di questo trattamento, dettaglio questo che non tutti conoscono, è l’importanza di questa zona del corpo umano. Nella regione plantare sono localizzate più di 7000 terminazioni nervose che corrispondono ciascuna ad un organo, ad un apparato o a una funzione dell’organismo in generale. Dunque si interviene proprio su queste terminazioni nervose ed è importante precisare a questo punto l’importanza di affidarsi a professionisti competenti nel campo della riflessologia, solo figure esperte infatti sono in grado di identificare ed intervenirein maniera opportuna, e dunque benefica, seguendo la cosiddetta mappa plantare, la mappa che disegna i collegamenti e le connessioni che intercorrono fra ogni singola parte della pianta del piede e gli organi o le funzioni ad essa abbinati.

La Riflessologia plantare non è dunque solo un piacevolissimo trattamento, ma è fondamentale per l’importanza delle reazioni organiche che vengono attivate dalle manipolazioni del massaggio stesso. E’ facile dedurre, dunque, quanto i suoi beneficisiano vasti e di ampio spettro, prime fra tutti bisogna collocare la riduzione e l’eliminazione di infiammazioni, di congestioni dolorose e di tensioni muscolo-scheletriche. L’elenco dei benefici va comunque ben oltre la generalità di queste azioni benefiche, il massaggio è nello specifico adatto a pazienti che soffrono di mal di schiena, mal di testa e infiammazioni all’articolazione delle ginocchia, inoltre gli studi hanno dimostrato che la sua azione interviene anche su altri disturbi come la cistite, la cellulite, l’ansia e lo stress, i crampi diffusi e l’artrosi. Le sedute di Riflessologia plantare sono indicate anche come terapia di supporto per chi volesse smettere di fumare o per curare l’insonnia. La vastità dei benefici delle sedute di Riflessologia plantare è davvero illimitata, bisogna però precisare che non tutti possono sottoporsi a questa terapia, non è consigliata infatti su pazienti molto agitati o affetti da gravi stati d’ansia, sulle donne in stato di gravidanza o durante il ciclo mestruale, e in generale, è opportuno che venga praticata lontano dai pasti.

Redazione MsM

Milano Social Massage